domenica 29 dicembre 2013

Buon 2014!!!!

Augurando un felice anno a tutti coloro che visitano il mio blog, colgo l'occasione per pubblicare un breve filmato dedicato all'anno appena trascorso. Un augurio speciale a tutti i miei studenti vecchi e nuovi che seguono il blog e a tutti i miei "colleghi" che condividono le loro esperienze e che con impegno e dedizione educano all'ARTE!!!


domenica 22 dicembre 2013




Nel chiuso della sala di Torre Aquila a Trento l’anno ricomincia sempre, le stagioni si avvicendano, i mesi trascorrono velocemente come immagini senza tempo create dall’artista di corte che riproduce un mondo ordinato e tranquillo, con nobili e contadini che si dedicano alle loro attività e alle loro terre. Buon ultimo “mese dell’anno” aspettando il 2014 con tutto quello che ci porterà!!!!


Dicembre 2013                                                            Patrizia Freschi

martedì 17 dicembre 2013

Intrecci tra matematica e arte a ... Natale!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Anche la classe 1A ha realizzato le sfere di Natale .................. il modello adottato è un icosaedro con venti facce triangolari realizzato su cartoncini rossi e verdi .. intrecci tra matematica e arte ... bravi ragazzi!!!!







giovedì 12 dicembre 2013

la porta di Ishtar

Gli studenti della classe 1A di Castelfranco di Sopra  sono rimasti colpiti dall'imponenza e la complessità della porta di Ishtar, ed hanno chiesto molte informazioni: Quanti anni sono durati gli scavi??? Perchè i resti si trovano a Berlino????? E' giusto spostare le opere d'arte dal luogo dove sono state "costruite"??? Perchè i mattoni sono azzurri???? Emma Sophie si è ricordata di avere un libro a casa che parlava della porta .. in poche parole si è creato un brain-storming tale che non poteva che non generare un post .................. cari studenti spero di aver esaudito i vostri desiderata .... 



Babilonia , 90 km a sud di Baghdad, è stata dagli inizi del II millennio a.C. il maggior centro politico, culturale e religioso della Mesopotamia centrale. La missione archeologica tedesca diretta da Robert Koldewey, tra 1887 e il 1917, definì con precisione la struttura  e individuò le architetture principali della città dall’età neo-babilonese (VII-VI secolo a.C.) all’avvento dell’Islam. Della città di Nabucodonosor furono riconosciuti il doppio circuito di mura, i palazzi reali, i santuari, compreso quello di Marduk con la torre, il teatro della città rifondata da Alessandro. Già durante gli scavi del tempio della dea Ninmah furono ritrovati in grande quantità frammenti di mattoni smaltati con resti di immagini di tori e di animali simili a serpenti. Dal febbraio del 1902 a novembre il gruppo gruppo di archeologi si concentrarono sullo scavo della Porta di Istar; al contrario dei suoi predecessori il re Nabucodonosor II volle decorare la sua città non solo con opere magnifiche ma anche durevoli, usò quindi mattoni di argilla cotti invece che essiccati al sole. Vennero impiegati mattoni di 33x33 oppure 33x16,5 cm ed altezza di 5,5 cm: dopo che il mattone crudo era stato fatto asciugare al sole si procedeva alla prima cottura. Una volta ottenuto il mattone cotto si passava alla smaltatura: la massa vetrosa era costituita da polvere vegetale e da un minerale specifico che liquefatta veniva fatta colata su i mattoni in una seconda fase della cottura. Per la realizzazione degli animali vennero usati mattoni a rilievo provenienti dall'utilizzo di forme. La complessità della struttura alta circa 14 metri di altezza per 10 m di larghezza è oggi possibile ammirare al Pergamon Museum di Berlino. La porta, riedificata con materiali originali recuperati dagli scavi, ha una struttura imponente, larga e composita. Superiormente è delimitata da merlature e tutta la superficie esterna è rivestita da ceramiche azzurre. Dalle mattonelle smaltate emerge un bestiario favoloso, nel quale si allineano 575 animali su 13 registri sovrapposti (si tratta di draghi che si alternano a tori). Dimenticavo ... gli elementi che compongono la porta dopo essere stati rinvenuti sono rimasti a Babilonia, conservati all'interno di circa un centinaio di casse nell'area degli scavi,  fino al 1926 anno in cui il governo dell'Irak permise il trasferimento a Berlino. Dal 1928 al 1930 i frammenti sono stati prima lavati e poi riordinati e ricomposti ... in base ai colori alle diverse parti del corpo degli animali si riuscì ad arrivare ad una ricomposizione notevolmente esatta ... solo quando non veniva trovato alcun pezzo si procedeva all'integrazione che doveva tuttavia distinguersi dall'originale!!!!! 





Se volete compiere un viaggio virtuale attivate il link virtualmuseumiraq come suggerito dal blog eArt  di Rosella Niccolai che ringrazio per la condivisione.
Il Museo raccoglie complessivamente 70 reperti dei quali 40 con ricostruzioni 3D; inoltre contiene 22 filmati e 18 elaborazioni cartografiche di siti archeologici.

martedì 10 dicembre 2013

Composizioni con quadrati!!!!

Durante la spiegazione di storia dell'arte ci possiamo annoiare .. infatti mentre si illustra il dittico dei Duchi di Montefeltro gli studenti della classe seconda ritagliavano forme quadrate per le ore successive di matematica .. dovevano dimostrare il teorema di Pitagora .... dopo alcuni richiami ho deciso di proporre la seguente prova: utilizzando la forma quadrata crea una composizione sul tuo foglio ... dopo un "leggero" imbarazzo" iniziale la prova è stata svolta con eccellenti risultati ................... a volte il teorema di Pitagora serve!!!!!!!






Chiara

Gaia


Camilla

Lucia


Alessia




venerdì 6 dicembre 2013

Atmosfera natalizia!!!

Con i ragazzi delle classi prime abbiamo iniziato a costruire delle sfere a base pentagonale di colore rosso e verde. Ogni sfera è composta da 12 elementi .. l'effetto finale è gradevolissimo!!!!! Bravi!!!!






giovedì 5 dicembre 2013

Creatività=Energia


Con la classe terza di Castelfranco di Sopra abbiamo affrontato il tema della creatività. Partendo dal significato del termine  che indica genericamente l’arte o la capacità di creare e inventare abbiamo sintetizzato che la creatività è un’attitudine che andrebbe sempre incoraggiata, perché consente di rompere gli schemi mentali che bloccano il nostro pensiero, dandoci la possibilità di esprimere la nostra originalità.  A volte si tende a pensare alla creatività come una qualità che fa riferimento all’arte, trascurando che l’arte è per una minima parte intuito e per grande parte duro lavoro, costante e disciplinato. Ci vuole creatività nel risolvere anche problemi che richiedono la logica e la razionalità, contrariamente a quanto purtroppo comunemente si pensa, perché solo con la creatività che è possibile trovare la soluzione a nuovi casi. Dopo averne parlato ho affidato un esercizio: disegnare una lampadina e cercare di caratterizzarla in modo da rappresentare la creatività di ognuno di loro .............. ed ecco i primi risultati!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


 
Sofia


Ginevra

Giulia


Carlo

Beatrice

lunedì 2 dicembre 2013

Fantastiche tazze decorate!!!

Con gli alunni della classe terza abbiamo svolto una prova che prevedeva una composizione di tazze ... gli studenti hanno scelto la tecnica e realizzato superfici molto personali!!!! 








giovedì 28 novembre 2013

Come si disegna un gatto!!!

Con i ragazzi di seconda seguendo le istruzioni del tutorial pubblicato nel blog art-is-fun.com abbiamo realizzato gatti fantastici ... bravi ragazzi e grazie alla condivisione!!!





Scheda tratta da Art-is_fun





Con i ragazzi di seconda seguendo le istruzioni del tutorial pubblicato nel blog art-is-fun.com abbiamo realizzato gatti fantastici ... bravi ragazzi e grazie alla condivisione!!!











lunedì 25 novembre 2013

Elefanti a texture!!!!

Elefante: Mammifero della famiglia Elefantidi, unica dell’ordine Proboscidati. Gli elefanti sono i più grandi Vertebrati viventi terrestri: l’elefante africano supera i 4 m di altezza e le 10 tonnellate. Le loro caratteristiche più note sono la proboscide e le zanne. La proboscide, originata dalla fusione di labbro superiore e naso, è specializzata nella manipolazione di oggetti e possiede forza e precisione; è usata anche per aspirare l’acqua, riversata poi in bocca o spruzzata sul corpo. La proboscide termina con le narici e una  o due appendici prensili e tattili. L’estesa superficie delle orecchie, riccamente vascolarizzata, ha la funzione di disperdere il calore corporeo in eccesso. La dentatura è composta dalle zanne, i due incisivi superiori a crescita continua, utilizzate per scavare in cerca di acqua, per sradicare alberi e come armi o deterrenti. Ma forse gli elefanti non sanno che possono essere rappresentati tramite delle texture .................. i ragazzi di 1A hanno creato con i pennarelli colorati superfici sorprendenti!!!! 


















giovedì 21 novembre 2013

Kaleidoscope Nome design!!!!

Nella classe 2A abbiamo "sperimentato" una lezione Kaleidoscope Nome design dal blog teachkidsart. I ragazzi amano creare disegni con i loro nomi ... un progetto divertente per iniziare una nuova attività ed è un ottimo modo per creare motivazione e rendere ogni progetto personale!